­

Leggi consapevolmente: suggerimenti per comprendere al meglio un testo

A volte capita di non riuscire a comprendere appieno un testo, di saltare alcune frasi o di leggere velocemente e tralasciare concetti fondamentali.

Spesso si attribuisce il calo di concentrazione alla non scorrevolezza dell’opera presa in esame, ma in realtà è abbastanza ordinario che succeda anche con un testo piacevole. Ciò diventa un grosso grattacapo per un lettore accanito, soprattutto se non era mai incappato in una situazione di stallo. Potrebbe dipendere da più fattori, quali: la stanchezza, lo stress o le questioni quotidiane che prendono il sopravvento.

Per ovviare al problema, esistono dei piccoli accorgimenti. Eccone alcuni:

Trovare un luogo adatto alle proprie esigenze. Sembra scontato, ma ritagliarsi uno spazio confortevole e silenzioso, permette di dedicare il tempo giusto alla lettura. Quando si ha una famiglia e un lavoro diventa complesso concedersi gli spazi appropriati, ma lo sforzo sarà ricompensato. Anche la lettura all’aria aperta è gradevole e la natura concilia la concentrazione. Un buon libro, una bibita e il sole che scalda il viso: il sabato perfetto!

Variare i generi letterari. Un lettore, quando scopre un genere che lo coinvolge, tende a cercare opere che siano attinenti a quelle stesse tematiche. È un processo normale, ma è consigliato, di tanto in tanto, dedicarsi a libri che differiscono dalla propria comfort zone letteraria. Questo, innanzitutto, permette di scoprire testi validi che non si sarebbero mai prese in considerazione, ma anche di mettere in moto un processo di concentrazione naturale, dato dal fatto che non si conoscono gli schemi della nuova opera.

Prendere appunti. Quando all’interno del testo sono presenti frasi o concetti interessanti, appuntarli su un quaderno servirà ad allenare la memoria e non dimenticare parti fondamentali. Andando, poi, a rileggere gli appunti, si scoprirà che le parole scritte, erano già state incamerate correttamente.

Parlarne. Nella cerchia di amicizie di ognuno ci sono sicuramente amanti dei libri. Parlare dell’opera in lettura con loro è un ottimo spunto per ricordare i punti sostanziali del testo. Inoltre, un confronto su una passione comune, aiuta la socializzazione e offre molteplici punti di vista sulla lettura.

Fare delle pause. Se si ha a che fare con un testo ricco di personaggi e situazioni è consigliato prendere qualche piccola pausa durante la lettura. Il tempo di mettere sul fuoco l’acqua per una tisana o una maschera rilassante sul viso, lascerà che il cervello elabori le nozioni apprese.

Questi erano piccoli spunti, voi quale metodo utilizzate per leggere consapevolmente?

Grandi opere che hanno subito la censura

La censura ha reso travagliata la pubblicazione di diverse opere, che oggi sono valutate capolavori. Libri dalle tematiche considerate scabrose, eccessivamente erotiche, in contrasto con la morale vigente o con il governo hanno seriamente rischiato di restare in un cassetto. La censura,  però, non colpiva solo in tempi lontani.

Quali sono state le opere più coinvolte?

I fiori del male di Charles Baudelaire (prima edizione 1857):

L’autore è stato sempre considerato sopra le righe. Grandi capacità di scrittura, alcol, droga e amori complessi hanno fatto di lui un personaggio romantico e affascinante. La raccolta come la conosciamo oggi riporta più di cento liriche, inserite in ordine non cronologico. Il lavoro rappresenta una sorta di biografia ideale, un percorso travagliato che passa per il male per poi arrivare a una consapevolezza del mondo. Nella sua prima edizione sei poesie sono state bollate come oltraggio alla decenza pubblica. La tematica incriminata descriveva amori saffici. Troppo per la Francia dell’800.

Madame Bovary di Gustave Flaubert (pubblicato a puntate su La Revue de Paris nel 1856):

La protagonista, Emma Bovary, si dedica a relazioni extraconiugali per evadere dalla mediocrità della sua vita. Prima di diventare uno dei romanzi più famosi al mondo è stato accusato di immoralità e oscenità dai pubblici inquirenti. Flaubert è stato processato e assolto, e forse proprio per questo, l’opera ha avuto tanto eco mediatico. Dopo l’assoluzione, le puntate sono state raccolte in un libro di due volumi. La prima tiratura di 6750 è andata esaurita in soli due mesi.

Il risveglio di Kate Chopin (prima edizione 1899):

Il libro più famoso della scrittrice è costretto a rimanere fuori stampa per diversi anni. La sua protagonista Edna è una donna che esprime il suo desiderio sessuale e  rompe tutti gli schemi con la società del tempo. L’opera suscita immediatamente clamore e viene considerata offensivo per la morale. Ora, il libro, è visto come uno dei primi scritti femministi ed è largamente disponibile in commercio.

Il meraviglioso mago di Oz di L. Frank Baum (prima edizione 1900):

Per noi questo libro è una favola graziosa e innocua. Ai tempi è stato censurato e proibito in molte biblioteche e scuole degli USA. Il motivo? Promuovere valori nocivi alla società per via della sua protagonista femminile, troppo libera e indipendente.

The Dark di John McGahern (1965):

Il libro narra gli abusi consumati in famiglia e dai preti nell’Irlanda rurale. Quasi scontata è stata la sua censura per oscenità. L’autore aveva scoperchiato una problematica dolorosa  su cui vigeva omertà assoluta. Per questa opera è stato licenziato dal lavoro di insegnante e ha subito vari rifiuti per i manoscritti successivi. Fortunatamente non tutti hanno gridato allo scandalo e grazie all’appoggio di scrittori noti la messa al bando è stata ritirata nel 1972.

Harry Potter di J.K. Rowling (serie pubblicata tra il 1997 e il 2007):

Nonostante l’immensa popolarità del piccolo mago, i primi quattro libri della saga sono stati i romanzi più proibiti in America. Addirittura molti genitori hanno chiesto alle scuole di non fare leggere l’opera ai propri figli perché i testi avrebbero promosso stregoneria, occultismo e satanismo.

 

 

 

 

 

Biblioteche dal mondo

Le biblioteche sono spazi magici, in cui trovare tutta la pace di cui si ha bisogno per leggere, studiare o semplicemente riflettere. Scopriamo quali sono le biblioteche considerate più belle e accattivanti per vastità di opere contenute, architettura e design.

La biblioteca dell’Abbazia di Admont, Austria

L’Abbazia di Admont è motivo di orgoglio per il popolo austriaco. La parte che colpisce maggiormente i visitatori è sicuramente la biblioteca dell’Abbazia, considerata la più grande biblioteca conventuale del globo, (circa 200.000 volumi al suo interno). La collaborazione di artisti immortali ha contribuito nei secoli a impreziosire la struttura, che vanta gli affreschi di Bartolomeo Altomonte e le statue di Josef Stammel.

3

La biblioteca George Peabody, Baltimora, USA

La costruzione della biblioteca George Peabody di Baltimora è stata terminata nel 1878 e da allora propone una collezione di 300.000 libri, di cui in gran parte dedicati a storia, arte e letteratura americana. La sua planimetria è composta da un atrio, disposto su cinque livelli. Ogni livello affaccia su balconi decorati. Proprio per il suo design affascinante, la biblioteca, non di rado, ospita eventi di ogni genere.

george padboy

Real Gabinete Português de Leitura, Rio de Janeiro, Brasile

La storia di questa biblioteca è anche la storia di un popolo. Infatti, nel 1837, gli immigrati portoghesi di Rio de Janeiro decisero di fondare una biblioteca dedicata a loro, nel nuovo paese ospitante. Per la realizzazione ci vollero cinquant’anni, ma l’attesa non deluse le aspettative. Oggi lo spazio accoglie la più grande collezione della letteratura portoghese, tanto che molteplici studenti provenienti da tutto il mondo, si recano lì per le loro ricerche. La pianta offre una meravigliosa cupola in vetro, che lascia filtrare la luce naturale.

Gabinete_Portugues_de_Leitura_ritebook.in_002

La biblioteca Nazionale della Cina, Pechino, Cina

La rigorosa Biblioteca Nazionale è la più grande di tutta l’Asia. Contiene più di 31 milioni di libri. La biblioteca è sempre affollata di studenti universitari disposti sui suoi quattro piani. Proprio a causa dell’affollamento, le regole di comportamento sono estremamente disciplinate: è assolutamente proibito parlare.

Biblioteca-di-Pechino

La biblioteca Sainte Geneviève, Parigi, Francia

La Biblioteca Sainte Geneviève di Parigi rimane un esempio di grande eleganza, nonostante gli anni passati dalla sua costruzione (1850). Tutt’oggi è considerata uno degli edifici culturali migliori della terra.

bibioteca-sainte-genevieve-590x350

 

Il caso Flegias va a Roma

Appuntamento a Roma con mistero, letteratura e gusto.

Hespresso Restaurant & Event Place, domenica 29 aprile alle ore 11.00, incontra Paolo Augello, autore del thriller “made in Emilia Romagna”, Il Caso Flegias.

30705523_2041309686129459_5732078596080533504_n

A seguire il pranzo proposto per l’occasione dagli chef del ristorante.

Antipasto:
Gnocco fritto con prosciutto crudo di Parma
Pizzottelle fritte con ricotta
Primo:
Risotto alla poverace (vongole) 
Secondo:
Cotoletta alla bolognese con rosti di patate
Dessert:
Ciambella bolognese
Bevande:
Acqua
1/4 di vino bianco o rosso
Caffè
Ingresso presentazione gratuito
Pranzo con menù Emilio-Romano da quattro portate: 30€

Si va in radio!

Ada Edizioni inizia ufficialmente la sua collaborazione con il programma Citofonare 5.9 di WEB RADIO 5.9.

I nostri autori saranno ospiti al martedì dalle 17.00 alle 18.00. Ecco le date:

Paolo Augello: 30 gennaio 2018

Andrea Castiglioni: 6 febbraio 2018

Licia Brancolini: 13 febbraio 2018

Paola Rossi: 6 marzo 2018

26903976_796512870551773_7944754612999944825_n

Persi nel riflesso del mare di Licia Brancolini

Sta per uscire l’opera Persi nel riflesso del mare di Licia Brancolini. Conosciamo autrice e libro.

cover romanzoxsito

Sinossi dell’opera:

L’insoddisfazione della quotidianità porta Sandra a cercare una svolta. La sua via di fuga momentanea è Lanzarote. Questo viaggio, che doveva essere l’occasione per ritrovare sé stessa, si rivelerà più coinvolgente del previsto. L’incontro con persone e situazioni complesse, da un lato la distrarrà da tutto ciò che ha lasciato in Italia, ma dall’altro la aiuterà a scoprire sensazioni, emozioni, caratteristiche di sé che non avrebbe mai immaginato.

26220019_196682467576958_5240212052356044673_n

Biografia dell’autrice:

Licia Brancolini è nata a Carpi (MO) nel 1958 e oggi risiede a Castelfranco Emilia (MO) con il marito e le due figlie. La sua occupazione primaria è quella impiegatizia, ma il suo amore per la letteratura l’ha portata a dedicarsi sempre più assiduamente alla scrittura creativa.
Persi nel riflesso del mare è la sua terza opera. Nel 2015 ha pubblicato il romanzo intimista Profondo viola (Edizioni Artestampa) e nel 2016 il thriller psicologico La casa delle streghe (Edizioni Rossopietra).

Ada Edizioni si lancia nel Crowdfunding

Ada Edizioni ha deciso di aderire a un progetto di Crowdfunding e lanciare la sua campagna.

Cos’è il Crowdfunding?

Il Crowdfunding è una raccolta di fondi, per lo più tramite Internet, attraverso piccoli contributi di gruppi molto numerosi che condividono un medesimo interesse o un progetto comune oppure intendono sostenere un’idea innovativa.

A chi ci siamo rivolte?

Per procedere con la nostra campagna ci siamo rivolte a Ulule.com (https://it.ulule.com/).

Ulule è una piattaforma di reward-based crowdfunding generalista. Come tale, permette di scoprire e di partecipare a diversi progetti. I progetti sono finanziati con successo soltanto a condizione di raggiungere (o superare) il loro obiettivo di raccolta fondi. Sin dal suo lancio nell’ottobre 2010, 19.497 progetti creativi, innovanti e di scopo collettivo sono stati finanziati grazie a utenti in tutto il mondo. Lo scopo è quello di potenziare i progettisti e imprenditori su larga scala.

book-436507_1920

Come utilizzeremo i fondi?

Abbiamo deciso di lanciare questa campagna perché oggigiorno la piccola editoria è spesso schiacciata dalle big e fatica a trovare spazio nel mercato. Crediamo fortemente nei nostri autori e lettori, che ci danno la forza di proseguire. I fondi serviranno per continuare con le pubblicazioni e per l’organizzazione di eventi a tema culturale. Speriamo con tutto il cuore di seguitare a proporre libri stampati in Italia, di valore e che trattino tematiche di interesse comune. Attualmente stiamo lavorando a due nuove opere, presto vi daremo anticipazioni!

Il nostro desiderio più grande è quello di non smettere di lavorare. Per i nostri autori, motore della casa editrice. Per i nostri lettori, che ci regalano grandi soddisfazioni. Per chi crede in noi e nell’editoria emergente. Per la lettura e la cultura, sempre meno agevolate e sempre più accantonate.
Vogliamo crescere, avere la possibilità anche di sbagliare, senza essere costrette a vivere in un costante precariato. Come noi, tanti editori e autori si ritrovano in queste condizioni.

book-692575_1920

Non chiediamo di sborsare grandi cifre, non siamo in cerca di elemosina, ma chiediamo di essere parte attiva, anche solo condividendo la campagna, condividendo un nostro post sui Social. Se raggiungeremo il target, potremo dedicarci ancora più attivamente a eventi culturali degni di nota e pubblicare opere di autori volenterosi.

Abbiamo lanciato una sorta di slogan che inseriamo spesso nei nostri post sui Social Network: #aiutaciacrescere

A tutti i donatori invieremo via e-mail una cartolina di ringraziamento e abbiamo fissato delle ricompense raggiunti numeri differenti di donazioni, che comprendono libri del nostro catalogo, ingressi gratuiti a eventi organizzati dalla casa editrice e tanto altro ancora.

La campagna sarà attiva da lunedì 9 ottobre 2017 per 70 giorni. Per donare o saperne di più visitate la pagina https://it.ulule.com/ada-edizioni/.

Facce da Ada Edizioni

I nostri lettori ci mettono la faccia!

Stiamo raccogliendo tutte le foto che ritraggono i lettori con le nostre pubblicazioni.

Questo simpatico progetto permetterà di dare visibilità a chi è fondamentale per il succeso di una opera: IL LETTORE.

Se anche voi volete partecipare, scriveteci un messaggio privato sui social o una mail in cui allegate una immagine che vi ritrae con uno dei libri di Ada Edizioni. Le fotografie saranno inserite anche sulla pagina Facebook dedicata alla Casa Editrice e sul profilo Instagram.

E ora… eccovi qui!

Martina e il suo Moth and Love

 

19621100_1999591633400335_7725179410151350081_o

Chiara

 

19780744_1999591640067001_5543047306063858295_o

Laura ci invia un vero e proprio servizio fotografico

19800586_1999591646733667_6059898290605452138_o19667770_1999591710066994_3308388470539861480_o

 

 

20264738_2032973666728798_5669597815160742516_n

Il sorriso di Ambra

 

20264861_2032973736728791_3957627097997528954_n

Francesca e i selfie!

 

20264913_2032973703395461_7813783186170820751_n

Francesca, Ambra e Igor si divertono a posare per noi

20374493_2032973773395454_1782095242052061787_n

 

20374772_2032973630062135_82597534696305225_n

La nostra Elisabetta Ruzzi si presta al progetto

20882575_10213258597400428_7872187474085227947_n

21013650_1529978673727129_1152702321_n

21544005_2094465723912925_2484838857505633748_o

Lettori da spiaggia!

Booktrailer de IL CASO FLEGIAS

Una simpatica interpretazione dell’attore… autore Paolo Augello.

Presentazione de IL CASO FLEGIAS di Paolo Augello

20205612_1494219967303000_658744990_oMercoledì 26 luglio 2017 si è svolta la presentazione dell’opera IL CASO FLEGIAS di Paolo Augello presso l’associazione Magicamente Liberi di Savignano sul Panaro.

L’autore si è raccontato e ha raccontato l’opera in un clima disteso e informale.

20472724_1503629059695424_237887581_o20472412_1503629369695393_450802471_o20464365_1503629043028759_2113938289_n

Load More Posts